Il Premio Stella Maris

Cuore della manifestazione è il Premio Stella Maris, assegnato ai lungometraggi, ai cortometraggi e ai documentari che raccontano il mare in ogni sua sfaccettatura. La direzione artistica festival è affidata al regista Pupi Avati.

La giuria del concorso, presieduta da Luciano Sovena, è composta da Michele Placido, Fabrizio Romano (attore), Nicoletta Romanoff (attrice), Federica Luna Vincenti e Gigi Marzullo (giornalista e conduttore tv). La serata della premiazione sarà condotta dall’attrice e conduttrice televisiva Giulia Arena, ex miss Italia 2013. Madrina della serata sarà Martina Sambucini, miss Italia 2020.

In concorso: “The Armstrongs”, docufilm di Arthur Neumeier, “Nour” di Maurizio Zaccaro, “L’uomo Delfino” di Richard Lowenstein, “Burraco Fatale” di Giuliana Gamba, “Padrenostro” di Claudio Noce, “L’uomo di Aran” di Robert Flaherty, “Mediterraneo” di Gabriele Salvatores.

La scelta delle 3 Opere Prime e dei 3 Lungometraggi che andranno in concorso sarà a cura della Direzione Artistica. I cortometraggi ed i documentari che andranno in concorso saranno visionati preventivamente e selezionati tra tutto il materiale ricevuto da un Comitato Scientifico Culturale.
La serata del 24 luglio, condotta dall’attrice Ester Pantano, sarà esclusivamente alle premiazioni e alla consegna delle dieci “Stella Maris”. Sarà presente anche la madrina dell’evento Martina Sanbucini, Miss Italia 2021.

• MIGLIOR FILM
• MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA
• MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA
• MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA
• MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
• MIGLIORE OPERA PRIMA
• MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
• MIGLIOR DOCUMENTARIO
• PREMIO PERSONAGGIO DELL’ANNO
• PREMIO DEL PUBBLICO

La Stella Maris Egadi verrà assegnata al miglior documentario, porterà il nome dell’archeologo Sebastiano Tusa, assessore ai Beni Culturali della Regione Sicilia, scomparso in Etiopia durante una missione ambientale. Il documentario vincitore dovrà avere come tema il mare, la sua salvaguardia, e il rapporto tra questo e le comunità che da sempre lo vivono.

Bando Premio Nuovi Orizzonti

Tra le novità di quest’anno anche il virtual contest “Nuovi orizzonti”, organizzato da AIR3 (Associazione Italiana Registi). Un concorso destinato a giovani registi, di età inferiore ai 25 anni, che avrà come focus il mare. Ai filmmakers sarà richiesto infatti di interpretate il tema in maniera moderna e personale.
Il concorso si terrà online anticipando di qualche settimana la 2°edizione del festival. Per partecipare al concorso, i candidati dovranno compilare il form presente sulla pagina FilmFreeway dedicata all’evento e accettare condizioni e regolamento.

https://filmfreeway.com

Sono ammessi contenuti di ogni genere e forma, lingue e formato, purché rispettino queste due semplici caratteristiche:
– video a tema mare
– durata inferiore ai 3 minuti, titoli inclusi.
I video dovranno essere caricati entro e non oltre il 30 maggio 2021. La partecipazione è gratuita.
La giuria, composta da associati AIR3, decreterà il vincitore a suo insindacabile giudizio. Il vincitore verrà comunicato durante la conferenza stampa di apertura del MIFF. Il vincitore sarà ospite della 2° edizione del festival e verrà invitato a realizzare un video originale che racconti la kermesse e che verrà proiettato durante l’edizione successiva del festival stesso.